torna in home page

COORDINATE BANCARIE 

DELLA CHIESA VALDESE DI PINEROLO

PER DONI OFFERTE E CONTRIBUZIONI 

 

Banca: BANCA PROSSIMA Gruppo Intesa San Paolo

IBAN: IT 91 D 03359 01600 100000118442

BIC: BCITITMX

 

*     *     *      *      *  

TANTI MODI PER DONARE

Si può donare in tanti modi, ognuno dà secondo la propria disponibilità: si può donare un sorriso o una stretta di mano, del tempo o la propria esperienza e si può anche contribuire economicamente. Tutto questo è un segno della partecipazione alla testimonianza e condivisione delle Sacre Scritture.

La Chiesa evangelica valdese si regge esclusivamente grazie a contribuzioni e doni dei suoi membri, amici e simpatizzanti per la sua testimonianza in Italia. Ti siamo riconoscenti per questo tuo gesto, perché anche la minima offerta ci potrà aiutare a mantenere il senso di una testimonianza libera nel nostro Paese. Grazie! 

Ricordati che contribuzioni e doni alla chiesa sono fiscalmente deducibili dalla tua dichiarazione dei redditi fino ad un ammontare annuo di 1.032, 91 euro.

Chi  intende ricevere attestazione o certificazione relativa alle erogazioni liberali, deducibili ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, ai sensi dell’art. 3 della legge 5 ottobre 1993 n. 409, deve compilare il modulo. I dati personali sono conservati in modo sicuro presso gli uffici della Chiesa evangelica valdese di Pinerolo in via dei Mille 1, 10064 Pinerolo e non vengono utilizzati per altri scopi.

COLLETTE

La colletta a fine culto è un modo per sensibilizzare e invitare alla partecipazione attraverso un gesto concreto: le offerte sono per le spese locali (a differenza delle contribuzioni che vengono inviate alla Tavola valdese per la cassa-culto, cioè per gli assegni del personale). 

Vi sono poi collette straordinarie che vengono raccolte per sostenere alcune iniziative particolari:

29.10.2017 per Società biblica
19.11.2017 per Unione predicatori locali
03.12.2017 per CSD-Diaconia Valdese
21.01.2018 per CEVAA
17.02.2018 per le chiese nel Rio de la Plata
11-17.02.2018 Settimana della rinunzia - Cassa culto, solo chiese valdesi
11.03.2018 per la Facoltà di teologia
25.03-01.04.2018 Settimana della rinunzia - Fondo pensioni OPCEMI
06.05.2018 per FGEI-Federazione gioventù evangelica in Italia
10.06.2018 per FCEI-SIE Federazione chiese evangeliche in Italia-Servizio Istruzione e Educazione

UNA CONTRIBUZIONE PERSONALE PERIODICA E PROPORZIONALE 

Ogni membro di chiesa titolare di un reddito, per quanto piccolo, è invitato a dare in modo diretto la propria contribuzione, senza delegarla alla famiglia, in base al principio protestante della responsabilità personale.

Le spese ed in primo luogo i pagamenti degli assegni di pastori/e e diaconi/e sono mensili. È bene che le contribuzioni dei singoli siano versate perlomeno ad intervalli regolari e periodici nel corso dell’anno. Ciò rende meno gravoso il tuo impegno ed è più efficace per l'amministrazione centrale della Chiesa valdese. Con il 3% del tuo reddito netto la Chiesa valdese può mantenere in modo dignitoso, pastori e pastore, diaconi e diacone, il personale amministrativo, inviando nelle chiese locali gli strumenti necessari per svolgere in modo adeguato la propria missione: testimoniare pubblicamente l’Evangelo di libertà e giustizia di Gesù Cristo. 

IL DENARO NELLA CHIESA VALDESE 

La Chiesa valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi) distingue nettamente tra Stato e Chiesa: le attività di culto, di testimonianza evangelica e d’istruzione religiosa sono finanziate SOLTANTO dalle libere offerte e contribuzioni dei membri di chiesa e dei simpatizzanti, dai doni di amici in Italia ed all’estero e dai proventi di alcuni immobili di reddito.

Non un euro dell'Otto per mille viene utilizzato a questo scopo: trattandosi di fondi pubblici, essi vengono restituiti alla collettività attraverso progetti nel campo della solidarietà sociale, della cultura, dell'educazione, della ricerca, delle emergenze umanitarie, sia in Italia che all'estero.

Tale posizione afferma l’indipendenza e la totale autonomia delle chiese cristiane rispetto ai poteri pubblici, la loro libertà e possibilità di distanziarsi da tali poteri quando lo si ritenga opportuno.

PERCHE’ CONTRIBUIRE? 

La Chiesa valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi) provvede in modo diretto al mantenimento dei pastori e delle pastore, dei diaconi e delle diacone, fa fronte ai costi per la manutenzione dei locali di culto e per il funzionamento della chiesa. Per questo motivo, le chiese metodiste e valdesi si affidano al tuo contributo finanziario.

QUANTO CONTRIBUIRE?  

Ognuno darà quel che potrà, secondo le benedizioni che il Signore, il tuo Dio, ti avrà elargite (Deuteronomio, 16-17).

A chi molto è stato dato, molto sarà richiesto; e a chi molto è stato affidato, tanto più si richiederà (Luca 12, 48).

Secondo la tradizione biblica, in molte chiese evangeliche vige la prassi della decima, cioè la contribuzione del 10% del proprio reddito. Nelle chiese metodiste e valdesi si indica il tre per cento del proprio reddito netto come percentuale adeguata per la contribuzione che va a coprire i costi ecclesiastici: il principio di sobrietà caratterizza la gestione delle spese e viene auspicata anche nella vita dei credenti e, laicamente, in quella delle istituzioni e di tutti i cittadini.

 

ANIMAZIONE FINANZIARIA

Riflessione sul dono e sui tanti modi per donare
 
Mio nipote frequenta il catechismo

Mi piace frequentare il culto

Voglio che la chiesa continui a vivere

Voglio che il mio matrimonio o il funerale di mio nonno abbiano luogo nel tempio

È importante il punto di vista protestante nello spazio pubblico

Voglio testimoniare la mia fede cristiana nella città insieme ad altri

Ritengo importante che l'evangelo sia annunziato con la parola e concretamente con l'amore per il prossimo e la solidarietà. 

Perché molto ci è stato donato, più di quel che siamo capaci di dare, prima di tutto da Dio e poi da tanti nostri fratelli! 

Perché i miei mi hanno insegnato che contribuire è importante

Perché ciò che abbiamo, lo abbiamo ricevuto. Qualcosa, anche se poco, possiamo restituire.

La mia vita si è svolta tutta qui, così tutta la mia famiglia e tutta la grandissima parentela. Ringrazio il Signore per tutto ciò che mi ha donato.

Perché frequentare il culto mi dà pace, forza e salvezza.

Perché contribuire per la propria chiesa è un sostegno futuro indispensabile.

Perché è importante una predicazione libera e indipendente da finanziamenti statali.

Perché desidero che si possa continuare a predicare, so che la contribuzione è tra i doveri dei membri di chiesa.

 
E TU? SCRIVI IL TUO PERCHE’….
Puoi inviare un e-mail a: info@pinerolovaldese.org